Il 3 giugno la classe 3N del plesso di Rosta ha avuto l'opportunità, nell'ambito del progetto Etwinning avviato con il Collège "Vauban" di Briançon, di recarsi nella cittadina  francese per sfidare gli  amici/avversari locali. 

La giornata è iniziata con la visita alla città fortificata dall'ingegnere militare Vauban, che dà nome  alla loro scuola.

Dopo un pranzo condiviso con gli amici francesi, si è dato il via alle gare, che hanno coinvolto anche altri istituti della zona, "Les Garcins", sempre di Briançon, "Les hautes valés", di Guillestre e la scuoa di batie Neuve, "Simone Veil". Il professor Pascal Jeanpierre ha organizzato la giornata ed ha effettuato le telecronache in francese, mentre la professoressa Katy Copete ha provveduto alla parte in lingua italiana.

 

Il 28 aprile si è svolta la premiazione dei ragazzi che hanno partecipato al concorso per selezionare gli allievi che si recheranno a Strasburgo il 3 e 4 maggio prossimi, con un viaggio offerto dalla Comunità Europea tramite l'Amministazione Comunale, che ringraziamo sentitamente per la grande opportunità offerta.

Il giorno 27 aprile le scuole del nostro Istituto Comprensivo hanno partecipato alla Manifestazione "Evviva", una manifestazione di piazza organizzzata dall'ASL TO3 rivolta ai bambini, i ragazzi ed agli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado.

Hanno avuto un primo contatto con tutte le realtà che si occupano di soccorso, in maniera istruttiva, diretta e persino divertente.

 

 

 

 

 

 

 

Gli studenti delle scuole Secondarie di Buttigliera Alta , con una marcia silenziosa per la pace si sono riuniti al Parco Rosa Luxembourg, alla presenza di alcuni Amministratori , del Sindaco Alfredo Cimarella , dell’Assessore Laura Saccenti , della Dirigente Scolastica Maria Gabriella Parente , del Comandante dei Carabinieri della Stazione di Avigliana e di molti rappresentanti delle forze dell’ordine . È stato un momento intenso di riflessione e commemorazione e sono stati letti dai ragazzi e dai rappresentanti delle istituzioni i nomi delle vittime di mafia . Riteniamo di fondamentale importanza educare i nostri giovani alla Legalità . Le idee di giustizia e libertà di coloro che sono stati vittime della mafia devono continuare a camminare sulle nostre gambe e rinascere , come questa giornata di primavera, che segna la rinascita della natura 

In occasione di questa importante ricorrenza l’Ammministrazione comunale di Buttigliera Alta nella persona del Vice Sindaco Laura  Saccenti , che ringraziamo tantissimo e con la presenza del Sindaco Alfredo Cimarella, ha organizzato qualche giorno fa un’importante iniziativa. Diciotto classi del nostro Istituto Comprensivo hanno avuto la fortuna di incontrare, on-line, Salvatore Borsellino, fratello di Paolo. 
Salvatore , con passione e grande capacità comunicativa, ha coinvolto i nostri alunni, ha saputo trasmettere l’insegnamento, l’esempio e la forza di suo fratello Paolo. Il racconto si è soffermato non solo sul ruolo istituzionale del magistrato, ma anche sugli aspetti umani e sulla grande amicizia che lo legava a Giovanni Falcone, con il quale hanno condiviso sin da ragazzi:  i giochi,  gli studi, il lavoro , la lotta contro la mafia e alla fine lo stesso tragico destino, a distanza di 59 giorni l’uno dall’altro. Giovanni Falcone morì nella Strage di Capaci il  23 maggio 1992, Paolo Borsellino nella strage di via D’Amelio il 19 luglio dello stesso anno.
L’esempio di questi due grandi uomini giusti non si è però concluso con la loro tragica fine, ma continua a vivere e camminare sulle gambe e nel cuore di tutti i giovani e di tutte le persone che seguono il loro esempio d’integrità e giustizia.